Menu

 

Select Location

Harley Davidson FX Sturgis il mito

C’è un aneddoto legato al nome della prima Harley Davidson Sturgis del 1980, di cui quella del 1991 era una replica con telaio Dyna. Pare che Willie G. Davidson avesse abbozzato le linee di questo modello sulla carta di un tovagliolo proprio mentre si trovava a partecipare al raduno internazionale di Sturgis. Così pare sia iniziato il mito della HD Sturgis che ancora oggi riscuote interesse e sguardi curiosi al suo passaggio. Come una vecchia signora che ha fatto molto e che è stata al centro dell’interesse di molti appassionati Harleysti.

Ci sono tante cose che si potrebbero dire su una moto come la Sturgis, possiamo partire da lontano e facendo un salto indietro nella storia possiamo ricordare l’inizio, dagli anni 30 ai 70 vi sono state due linee ben distinte di motociclette V-Twin Harley-Davidson: i modelli small block, ovvero gli Sportster motorizzati che si contraddistinguono per avere il cambio in blocco con il motore, ed i modelli Big Twin nei quali il cambio è separato dal propulsore. Tradizionalmente i modelli dotati di propulsori big twin venivano alleggeriti, per raggiungere migliori performance. All’inizio degli anni ’70, Willie G. Davidson, direttore del reparto stilistico, vedendo le numerose modifiche che i meccanici applicavano alle proprie moto, decise quindi di progettare una moto dal look custom ma dal peso contenuto: per fare ciò utilizzò il telaio della FLH Electra Glide abbinato alle forcelle, ai fari ed ai freni della più piccola Sportster XLH, creando così il primo modello FX.

Gli FX sono le prime motociclette considerate custom già all’uscita dalla fabbrica. Moto relativamente leggere e maneggevoli. Seduta bassa e assenza di protezioni aerodinamiche e borse. Nel 1971 il primo modello Super Glide presentava una sella a banana e parafanghi in vetro resina come le barche. Non riscosse particolare successo e già dal 1972 si torno ai parafanghi Sportster e serbatoi Fat Bob. L’evoluzione dei modelli passa dal Low Rider del 1977. Gli altri due modelli innovativi per stile, furono il Wide Glide e Lo Sturgis. Il telaio FX rimarrà sempre però studiato per sopportare un motore fissato senza supporti in gomma e un cambio a 4 velocità. Per questo dal’82 gli viene affiancato il suo successore FXR. Nel 1985 il telaio FX fu rivisto per poter adottare il nuovo motore Evolution terminando così un’era tra cui quella della vera Sturgis, e da qui fino ai giorni nostri.

English version: There is an anecdote related to the name of the first 1980 Harley Davidson Sturgis, of which the 1991 one was a replica with a Dyna frame. It appears that Willie G. Davidson sketched the lines of this pattern on a napkin paper just as he was attending the Sturgis International Rally. Thus it seems that the myth of the HD Sturgis began, which still today arouses interest and curious glances as it passes by. As an old lady she has done a lot and who has been the focus of interest for many Harleys fans. There are so many things that could be said about a motorcycle like the Sturgis, we can start from afar and taking a step back in history we can remember the beginning, from the 30s to the 70s there were two very distinct lines of V-Twin Harley motorcycles. -Davidson: the small block models, that is the motorized Sportster that are characterized by having the gearbox in block with the engine, and the Big Twin models in which the gearbox is separated from the engine. Traditionally, models equipped with big twin engines were lightened to achieve better performance. At the beginning of the 70s, Willie G. Davidson, director of the stylistic department, seeing the numerous changes that the mechanics applied to their bikes, therefore decided to design a bike with a custom look but with a low weight: to do this he used the frame of the FLH Electra Glide combined with the forks, headlights and brakes of the smaller Sportster XLH, thus creating the first FX model. The FX are the first motorcycles considered custom already out of the factory. Relatively light and easy to handle. Low seat and absence of aerodynamic protections and bags. In 1971 the first Super Glide model featured a banana seat and fiberglass fenders like boats. It was not particularly successful and as early as 1972 they returned to the Sportster fenders and Fat Bob tanks. The evolution of the models passes from the Low Rider of 1977. The other two innovative models in terms of style, were the Wide Glide and Lo Sturgis . However, the FX chassis will always remain designed to withstand a fixed engine without rubber mounts and a 4-speed gearbox. For this reason, since 1982 he has been joined by his successor FXR. In 1985 the FX chassis was revised to be able to adopt the new Evolution engine, thus ending an era including that of the real Sturgis, and from here to the present day.

Blog Bobber Gruppo motociclistico Harley Davidson Kustom Kulture Mondo Kustom Moto Primo piano Special , , , , , ,

Your Comments

You must be logged in to post a review.

Kustom Advisor

KustomAdvisor.com ha l'obiettivo di fornire informazioni sui professionisti del mondo Custom, tramite notizie fornite direttamente dagli stessi protagonisti, ma anche attraverso commenti e giudizi inseriti da tutti gli appassionati di moto e visitatori del sito. Informazioni e tante foto di Harley Davidson, Triumph, moto custom, bobber, chopper, pinup, hot rod, tattoo e tutto ciò che gira attorno al mondo delle moto, del Kustom e della Kustom Kulture...